Notebook Asus con assicurazione kasko gratuita

Mi fa piacere sapere che i notebook Asus acquistati a partire dall’1 gennaio 2008 includono, compresa nel prezzo, una assicurazione kasko che coprirà ventuali problemi derivanti da sovraccarichi elettrici, urti, cadute accidentali, incendio o spargimento di liquidi, che possono effettivamente compromettere il corretto funzionamento del notebook fino a renderlo inutilizzabile.

Da quanto leggo su tomshw.it l’assicurazione viene attivata automaticamente su tutti i modelli venduti in Italia e non deve essere acquistata dall’utente come opzione. Inoltre è valida per il primo anno dalla data di acquisto del prodotto e prevede una franchigia di soli cinquanta euro per qualsiasi tipo di danno, nonché consente di avvalersi della riparazione gratuita del proprio notebook attraverso un servizio di pick up and return, che include il prelevamento e la riconsegna del prodotto a domicilio.

Dal momento che sarà valida per tutti i notebook, tablet PC e Ultra Mobile PC (UMPC) suppongo che anche l’eeePC (di cui ho parlato qualche giorno fa) sia coperto.

Annunci

4 comments so far

  1. nicom on

    SPETT.LE ANOVO – ASUS
    Reparto Assistenza Tecnica
    e p.c.
    Alessandro, operatore n. 11

    Salve,
    sono la sig.ra Nigro Irene ed ho acquistato il notebook:

    Asus A6770KLH

    in data 03/10/2005 presso:

    “Info & Tel S.r.l.”, P.I. 01154270761, Via Pesaro, 85028 Rionero in Vulture
    (PZ), Tel: 0972/722583.

    La macchina ha sempre presentato alcuni difetti, come successivo surriscaldamento, impossibilità di masterizzare su alcuni supporti e, sorattutto, si “risvegliava” da sola dallo standby, cosa alquanto sgradevole e pericolosa in caso dovessi trasportare il pc in valigia.
    Decisi perciò di spedirlo in assistenza, prima che scadesse la garanzia, presso:

    A-Novo Italia, via Saul Banfi, 20100 Saronno (VA), 02 96.17.22.40

    in data 2 Agosto 2007, manifestando i seguenti difetti:

    1) Non mantiene standby;
    2) HDD con settori danneggiati;
    3) Non masterizza;
    4) Si spegne nei test di stress CPU;
    5) Ventola al massimo in modalità AudioDJ;
    6) Non si riavvia (resta in AudioDJ).

    Lo spedii quindi tramite DHL CON ASSICURAZIONE a Saronno alla su citata A-Novo Italia, la quale dopo qualche giorno mi mandò l’sms informativo recitante “PC arrivato in azienda. Stato: graffi sulla cover superiore”.
    Ovviamente tali graffi non erano presenti all’invio, nè sarebbero potuti essere addebitabili ad un errato packaging dato che il pc era stato confezionato con tutte le accortezza del caso, quindi chiamai A-Novo allo 02 96.17.22.40 dicendo loro che il pc in partenza era perfetto e così sarebbe dovuto ritornare, anche avvalendomi dell’assicurazione. Loro molto gentilmente mi risposero che c’era stato un errore nell’ivio dell’SMS e quindi che non mi sarei dovuto preoccupare.
    A settembre 2007 torna il PC.
    Resoconto: avevano cambiato di tuttto, cavo LCD, scheda madre, touchpad, HDD e lettore ottico.
    Resoconto grafico: il pc mi è tornato graffiato.
    Resoconto funzionale: il pc dallo standby si risveglia sempre da solo, la ventola fà un rumore stranissimo come se fosse stata montata storta e continua a spegnersi per surriscaldamento. Gli altri difetti non
    li ho nemmeno controllati.
    Chiamo A-Novo per spiegazioni e dopo aver spiegato tutto mi dice che non può fare niente e che devo chiamare l’ASUS all’199-400059. Lo faccio, stesse spiegazioni e medesima risposta: devo contattare ASUS. Dopo un paio di batti e ribatti, decido quindi di mandare dei fax ad entrambi dicendo che dovevano assolutamente ripararmi i difetti elencati e descritti nella prima spedizione ed in più le plastiche superiori.
    Niente.
    Rimando i fax.
    Niente.
    Rimando i fax specificando che erano stati mandati in copia anche ad altroconsumo, mi manda rai 3 e federconsumatori.
    Magicamente nel giro di qualche ora (siamo ormai a fine ottobre 2007) chiama una signorina dall’asus, scusandosi e dicendomi “non si preoccupi, invii il notebook e lo ripariamo, tutto gratis, assicurazione inclusa”.
    OK. Uso il pc per un pò perchè avevo del lavoro urgente da svolgere e a fine novembre lo spedisco, stesso pacco e stesso foglio descrittivo della prima volta, con in più l’indicazione sui graffi.
    Il pc arriva ad A-Novo che mi manda il suo solito messaggio SMS identico al primo. Dopo qualche giorno mi contatta Francesco di Anovo, dicendomi che l’alimentatore aveva un pezzo con nastro isolante e perciò mi consigliava di acquistarne uno nuovo. Solo così mi accorsi di aver spedito un alimentatore di un altro mio notebook per errore, così dissi a Francesco “Ok, faccio il bonifico, però mi raccomando il vecchio rispeditemelo perchè è di un altro PC”.
    Risposta: “Ovvio, non c’è problema”.
    Passa natale, passa capodanno, passa la befana, intorno al 15 ritorna il pc. Stato: nessun graffio; ventola stranamente rumorosissima; Standby “sbarazzino”, non la vuole sapere di restare spento. Nuovo problema: nel pacco c’è solo il nuovo alimentatore.
    Ricomincia il giro di fax e telefonate (all’199 sono andati almeno 40 euro finora) finchè mi chiama un bel giorno il sig. Alessandro direttamente dal settore Swap di Asus – 199.4000.59. Rispiego per l’ennesima volta la situazione e lui mi dice “Ok, lo rimandi in Asus, noi facciamo una perizia e nel caso lo sostituiamo”. Nel corso della telefonata, poi, nel riassumere dati e procedura mi dice “Ah, ma il notebook è fuori garanzia?” ed io “Certo, è da agosto che sta in giro!”. Risposta: “allora non so se lo posso sostituire, lo mandi e io nel frattempo ci penso”. Allorchè io “Alessandro io ci lavoro col PC, non puoi PRIMA pensarci e POI farmelo spedire?”. Risposta: “NO”.
    Finisco di fare i miei lavori, cerco di fare un backup, compro un notebook sostitutivo e in Aprile spedisco il notebook. Arriva in Anovo e dopo qualche giorno mi arriva una email con un preventivo di riparazione di 300 euro circa.
    Chiamo Alessandro e lui, rimangiandosi la parola, dice che non può sostituire l’unità ma solleciterà Anovo a procedere in garanzia ed in tempi rapidi.
    Oggi 15 Maggio è finalmente tornato il PC. Lo accendo e la prima cosa che faccio è testare lo standby, che ovviamente non funziona. Chiamo A-Novo e mi dice “non si preoccupi, la garanzia si estende di 3 mesi a partire dalla ricezione dopo ogni intervento”. Chiamo Alessandro e dice che non può sostituire il notebook chiudendomi il telefono in faccia.

    La presente è per spiegare quanto è accaduto, per chiedere cosa dovrei fare adesso e per informare tutti che in data 19 maggio ho fissato l’appuntamento con il mio legale di fiducia. In più, stavolta mi sono preso la libertà di mandare il fax alle riviste specializzate del settore per diffondere un po’ di conoscenza sulla verità dei centri assistenza e sull’ASUS.

    Saluti.

    +39.392.55.35.133

  2. marco on

    come l’amica sopra anch’io ho mio malgrado avuto una disavventura con A Novo Italia. Ho spedito il notebook in assistenza. Dopo pochissimi giorni il notebook mi rtorna indietro già riparato… ma nel pacco mancava l’alimentatore. Dunque ho subito richiamato ANovo per segnalare la loro dimenticanza e un’operatrice mi risponde dicendomi che avrebbero provveduto al + presto alla risoluzione del problema. E’ passata già una settimana e mezza e l’alimentatore è sparito. A Novo dice che a loro risulta spedito con il portatile, cosa impossibile giacchè il pacco era sigillato dalla stessa A Novo. Serve a qualcosa mandare fax e reclami o mi conviene andare a comprare un nuovo alimentatore con la coda tra le game??? ho pure pagato l’assicurazione, che beffa!

  3. Carlo on

    Le tempistiche della casco sono moooolto prolungate…. non so fino a che punto convengano!

  4. antonino salamone on

    quesTA KASKO a mia vista è una truffa organizzata bene bene, dopo aver acquistato un notebook asus X55A, dopo il primo mese ebbi subito a che fare con questa fantomatica assicurazione (truffa).
    rispedito il pc in assistenza ed ecco qui prima fattura di €50 per la franchigia, tempo 3 settimane mi rimandarono il portatile, arrivato il portatile si presentava bene sembrasse rimesso a nuovo del tutto, mentre ilk display sostituito sembrava quasi sbiadito, e inserendo accessori che richiedevano l’usb ecco qua la sorpresa, le USB erano ballerine e l’adattatore RJ45 non bloccava piùà RJ45 nella sua porta.

    bene ricontatto asus e mi aprono un altro rma, anche questa volta altre €50 di franchigia (PREMETTO CHE L’errore E STATO IL LORO; MA NOI LA FRANCHIGIA OVVIAMENTE LA PAGHIAMO SEMPRE) ok altre 3 settimane notebook perso nel vuoto, mi viene spedito.
    questa volta al suo arrivo avevano sostituito la scheda madre, il display e la cornice del display, tralasciando il sottoscocca della batteria rovinato, accendo il pc ennesima sorpresa, il notebook si spegne da solo dopo qualche secondo (ALTRO DANNO CAUSATO DA SIRPEL) e a questo punto dopo numerosi litigi riesco ad ottenere la pratica della sostituzione del prodotto. ma pensate fosse cosi facile, invece no il pc è ancopra in balia delle onde e non si sa ancora quando ritornera alla base.

    una volta l’asus era una marca seria, ma ora fa cagare quanto i suoi portatili, però la truffa della kasko l’hanno studiata bene e la cosa più assurdo e che tu la franchigia la pagherai sempre anche se l’errore lo commettono LORO DI ASUS E SIRPEL.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: