Facciamo lavorare rpcgen

Dopo aver creato il vostro file con le definizioni XDR (supponiamo per esempio che si chiami esempio.x) provate a lanciare rpcgen con il flag -a:

$ rpcgen -a esempio.x

Noterete che sono stati prodotti alcuni file aggiuntivi, tra cui gli “scheletri di codice” del client e del server.

Provate e fatemi sapere cosa ne pensate!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...