Apple, SIAE e la tassa sui dispositivi di memorizzazione

Grazie al nuovo decreto Bondi, da oggi l’Italia vanta un nuovo primato europeo: i prezzi più alti su Apple Store. Tutti i dispositivi hanno infatti ricevuto un aumento di costo proporzionale alla quantità di musica che sono in grado di trasportare.

Ad esempio l’iPod Classic, in grado di archiviare fino a 160GB di musica, ha subito un aumento di ben 18€ rispetto al prezzo originale.

Continuo a essere dell’idea che questa NON sia la strada giusta per difendere i diritti degli artisti.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...